28 Giu

La zona lombare è quella sezione del corpo situata nella parte più bassa della schiena, quella interessata dal segmento del rachide vertebrale formato dalle vertebre che vanno dalla L1 alla L5 e dai lombi ossia dai muscoli della regione lombare del corpo o più propriamente della regione c.d. lombo – iliaca dell’addome i quali, in sostanza, sono tre: quadrato dei lombi, grande psoas e iliaco.

La regione lombare è a sua volta soggetta a due patologie particolarmente fastidiose:
– Lombalgia;
– Lombosciatalgia.

La prima si riferisce solitamente ad un dolore generico per lo più generato da problemi muscolari causati da sforzi improvvisi, eccessivo sovraccarico o affezioni reumatiche ma anche ad artrosi, malformazioni congenite, lordosi lombare ed ernia del disco intervertebrale; la seconda invece è dovuta alla compressione del nervo sciatico che rappresenta il nervo più lungo del corpo, estendendosi fino al piede.

La compressione di quest’ultimo genera infiammazione e può altresì avere un’eziologia multifattoriale come, per esempio, la classica ernia del disco piuttosto che la c.d. Sindrome del Piriforme inteso, quest’ultimo, come quel muscolo situato nella parte posteriore del bacino e nei pressi dell’anca che, lesionandosi al pari di qualsiasi altro muscolo, può andare a comprimere il predetto nervo generando dolore.

Anche qui, in entrambi le suddette patologie, lombalgia e lombosciatalgia, il dolore la fa da padrone e può sicuramente essere trattato, parallelamente alla giusta terapia massoterapica e posturale, in maniera assolutamente ottimale e del tutto naturale tramite il cerotto anatomico specifico ad Infrarosso Corporeo.

Qualora possa esserti di aiuto, contattami e scopriamolo insieme nel dettaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.